Contributo abbattimento barriere architettoniche - Legge 13 - Comune di Forlimpopoli (FC)

Settori Uffici | Edilizia Privata, Territorio e Ambiente | Procedimenti | Contributo abbattimento barriere architettoniche - Legge 13 - Comune di Forlimpopoli (FC)

 CONTRIBUTO ABBATTIMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE - LEGGE 13

Scopo
Ottenere un contributo regionale per la realizzazione di opere idonee a superare le barriere architettoniche nelle case private dei disabili, al fine di garantire, una maggiore accessibilità ed adattabilità di tali strutture.
 
L'entità va determinata sulla base delle spese effettivamente sostenute e comprovate oppure sulla base del preventivo, indicato nella domanda, qualora esso risulti inferiore al costo effettivamente sostenuto.


Ufficio
VI SETTORE- Edilizia Territorio ed Ambiente
 
Indirizzo
Piazza Fratti n.2 47034 Forlimpopoli
Telefono 0543.749248 - Fax 0543.749247
e-mail sportelloedilizia@comune.forlimpopoli.fc.it
 
Orari di ricevimento dell’Ufficio

Martedì mattina dalle 9,00 alle 13,00 solo su appuntamento (richiesto tramite mail)

Quando presentare

Presso l'Ufficio Protocollo Generale del Comune

Dal Lunedì al Venerdì dalle ore 08.30 alle ore 12.30

Martedì e Giovedì dalle 15.00 alle 17.00

La domanda deve essere presentata prima dell'inizio lavori; i lavori possono iniziare solo previa verifica dell'esistenza delle barriere architettoniche da parte del Comune.

Gli interessati devono presentare domanda al Sindaco del Comune in cui è sito l'immobile, entro il 1° marzo di ciascun anno.

Costi

1 Marca da bollo da 16,00 € da apporre sulla domanda

Cosa presentare

Alla domanda devono essere allegati:
- certificato medico in carta libera attestante l’invalidità del richiedente , precisando da quali patologie dipende e quali obiettive difficoltà alla mobilità ne discendano, con specificazione, ove occorre, che l’invalidità si concreta in una menomazione o limitazione funzionale permanente.
oppure
- copia certificato U.S.L. o di altra commissione pubblica (anche in copia autenticata) attestante l’invalidità totale con difficoltà di deambulazione.
- la fotocopia di un documento d’identità valido del richiedente

- Planimetria dell’alloggio, con la parte oggetto dell’intervento evidenziata.
Una parte del modulo di domanda del Comune è stato predisposto sotto forma di dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà ai sensi del D.P.R. 445/2000.
Tale autodichiarazione deve contenere:
- una descrizione succinta degli ostacoli alla mobilità correlati all’esistenza di barriere; la descrizione anche sommaria delle opere da realizzare;
- l’importo della spesa prevista (I.V.A. inclusa). Non è necessario indicare un preventivo analitico, è sufficiente l’indicazione anche complessiva delle spese previste. E’ importante ricordare che nel preventivo vanno ricomprese le eventuali spese di progettazione, mano d’opera e acquisto di materiali.
- l'ubicazione dell'immobile dove risiede il richiedente e su cui si vuole intervenire.
- la dichiarazione che l’edificio era già esistente all’11/8/89 e non è stato ristrutturato dolo l’11/8/89;
- la dichiarazione che le opere non sono già esistenti o in corso di realizzazione;
- la dichiarazione in merito alla eventuale concessione di altri contributi per le medesime opere concessi da altri Enti a qualsiasi titolo;
- la dichiarazione in merito al valore ISEE del nucleo famigliare di cui l’invalido fa parte (ai sensi del D.Lgs.109/98 e s.m.), alla data di sottoscrizione e al numero della dichiarazione a cui si fa riferimento.

Responsabile del procedimento
Tel: 0543.749220
e-mail: urbanistica@comune.forlimpopoli.fc.it

 

Modulistica

 

Riferimenti normativi disponibili in una sezione dedicata sul sito della Regione Emilia Romagna 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (4 valutazioni)