Servizio Anagrafe Canina - Comune di Forlimpopoli (FC)

Settori Uffici | LL.PP. Patrimonio e Progettazione | Servizio Anagrafe Canina - Comune di Forlimpopoli (FC)

SERVIZIO ANAGRAFE CANINA

MODULISTICA

 

NORME PER LA CUSTODIA DEI CANI

I proprietari di un animale d'affezione sono tenuti a rispettare le seguenti norme:

Conduzione

1. i cani condotti in spazi pubblici o aperti al pubblico devono essere tenuti al guinzaglio (con eccezione delle aree o spazi a loro dedicati), la cui lunghezza massima non deve mai superare 1,50 mt. Anche i guinzagli estensibili devono essere regolati in modo adeguato alla predetta misura. Inoltre chi li conduce deve portare con sé una museruola, rigida o morbida, da applicare al cane in caso di rischio per l’incolumità di persone o animali o su richiesta delle autorità competenti;

2. è vietato lasciare vagare incustoditi cani nelle aree di sgambamento;

Raccolta deiezioni, pulizia e decoro

1. I proprietari di animali e le persone momentaneamente incaricate della loro custodia devono impedire l'insudiciamento con deiezioni o liquami organici, di portici, marciapiedi, attraversamenti pedonali, giardini, parchi e di qualsiasi luogo d’interesse pubblico o aperto al pubblico. A tal fine è fatto obbligo alle persone suddette di provvedere all’immediata e completa pulizia con asportazione delle deiezioni qualora si fosse verificato l'insudiciamento;

2. Gli accompagnatori degli animali in luogo pubblico debbono portare con sè, esibendolo su richiesta degli organi di vigilanza, attrezzatura per la pulizia costituita da almeno un sacchetto impermeabile monouso, per la raccolta delle eventuali deiezioni solide degli animali, e da una bottiglietta d'acqua per diluire le eventuali deiezioni liquide;

3. Le deiezioni raccolte in luogo pubblico devono essere riposte nei bidoncini stradali dei rifiuti o portate al proprio domicilio per essere correttamente smaltite. L’abbandono per strada equivale all’abbandono di rifiuti.

4. Sono esclusi dagli obblighi predetti i cittadini non vedenti accompagnati dai cani guida, le persone disabili ed i conduttori dei cani impiegati dalle Forze di polizia e di soccorso durante l'esercizio delle proprie funzioni.

Aree verdi, parchi, aree di sgambamento

1. Nelle aree verdi e nei parchi è vietato lasciare che i propri animali denneggino l’ambiente o si rendano pericolosi o fastidiosi per le persone, con particolare riferimento ai bambini.

2. in alcune aree verdi e parchi, come espressamente segnalato dalla cartellonistica, i cani non possono entrare, mentre in altre dove sono ammessi devono comunque essere sempre condotti al guinzaglio;

3. nelle aree di sgambamento per cani, gli animali devono sempre essere sempre accompagnati e non lasciati incustoditi. L’accompagnatore deve avere almeno 14 anni compiuti. I cani ad “aggressività incontrollata” non possono accedere all’area di sgambamento. E’ obbligo di raccolta immediata delle deiezioni anche nelle aree si sgambamento.

Detenzione e custodia presso la propria abitazione

  1. E’ fatto assoluto divieto addestrare animali per guardia o per altri scopi ricorrendo a percosse o qualsisia altro tipo di violenza;
  2. Chi detiene un animale, o lo possiede a qualunque titolo, dovrà averne cura e rispettarne i diritti evitando di imporgli comportamenti non consoni alle sue caratteristiche etologiche. Dovrà farlo visitare da medici veterinari ogni qual volta il suo stato di salute lo renda necessario, dovrà accudirlo e alimentarlo con una dieta adatta a soddisfare le necessità peculiari della specie e della razza a cui appartiene, anche in relazione a taglia, età e stato di salute. Dovrà prevenire o curare l’infestazione di parassiti esterni ed interni.
  3. Il recinto, la cuccia e le zone attigue devono essere mantenute pulite, drenate e salubri, impedendo ristagni, emanazione di cattivi odori e infestazioni di parassiti ed insetti.
  4. E’ vietato detenere cani o altri animali all’esterno sprovvisti di idoneo riparo. La cuccia deve essere adeguata alle caratteristiche degli animali, rialzata da terra, sufficientemente coibentata e con tetto impermeabile.
  5. Le gabbie per i volatili e gli acquari per i pesci devono essere adeguati al numero di animali e alle loro dimensioni. Devono essere costantemente puliti e custoditi, al riparo dal sole e dalle intemperie.
  6. Per gli animali custoditi all’esterno, la recinzione deve essere integra, mantenuta in buono stato di manutenzione ed adeguata ad impedirne la fuga ed evitarne lesioni di qualunque tipo.
  7. Agli animali custoditi in casa deve essere garantita la possibilità di uscire quotidianamente per il moto fisiologico.

 

Sanzioni

Fatta salva la denuncia all’autorità giudiziaria nei casi espressamente previsti come reato dall’ordinamento dello Stato, chi contravviene alle disposizioni di cui alla presente ordinanza è passibile delle seguenti sanzioni amministrative da € 50,00 a € 500,00

 

INFORMAZIONI

Ufficio Comunale Anagrafe Animali d'Affezione

Tel. 0543749249) anagrafecanina@comune.forlimpopoli.fc.it

Dal lunedì al Venerdì dalle 12.00 alle 13.30

AUSL Veterinaria

Via Don Eugenio Servadei, 3E/F, 47122 Forlì FC

Tel. 0543 733770

Canile Comprensoriale Forlivese

Via Bassetta, 16/e, 47121 Villanova, Forlì FC

0543 754357

http://www.canileforli.it

Associazione "Qua la zampa O.N.L.U.S.

OASI FELINA

Via Montanara Comunale

http://qualazampa.blogspot.com/

GUARDIE ECOLOGICHE VOLONTARIE – Forlì

Via Cadore, 75 47122 , Forlì (FC) Tel 0543.706432 Fax 0543.706423

cell.3201720310 e-mail info@gevforli.it

www.gevforli.it

 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (0 valutazioni)